guitar_rig

Parliamo oggi dei due più popolari software per chitarra in circolazione: Guitar Rig e Amplitube.

Entrambi sono degli all-in-one che permettono di avere svariate utilità all'interno dello stesso prodotto: emulazione di amplificatori e effetti, accordatore, metronomo, player, registratore, etc..
Il punto di forza è comunque per entrambi l'emulazione digitale di amplificatori e effetti per chitarra.

 

Cercherò di descrivere e operare una comparazione coniugando oggettività e impressioni personali, dato che questo tipo di  programmi può essere utilizzato con modalità anche diversissime e per questo estremamente soggettive.

La prima cosa che si nota e Guitar Rig appare molto più “leggero” all'avvio e come impegno della CPU. Sia nelle versioni standalone che in quelle plug in (da utilizzare cioè all'interno di altri software tipo cubase, pro tools, etc) Amplitube ci mette più tempo ad avviarsi e impegna maggiori risorse, GR è più agile e snello.

Parlando invece di sonorità entrambi sono molto versatili; dal mio personale punto di vista Amplitube resta di un soffio superiore per quanto riguarda la pura qualità audio, e molto superiore per quanto riguarda l'emulazione di apparecchiature vintage, grazie anche alla partnership con fender, Orange e altri colossi dell'amplificazione per chitarra. GR rimane ottimo su sonorità generaliste o sull'heavy rock, e propone una ricca selezione di suoni “firmati” da musicisti famosi.


Concludendo e semplificando direi che entrambe i software sono assolutamente utilizzabili anche a livello professionale. Guitar Rig è consigliabile soprattutto ogni qual volta c'è bisogno di velocità e non ci sono particolari esigenze sulla qualità sonora: demo veoloci, uso domestico, studio dello strumento. Amplitube rimane la mia scelta preferenziale quando si tratta di produrre suoni di chitarra di alto livello, anche in studio di registrazione.


 

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla